L’ora migliore per bere il caffè

 

Quando parliamo dell’ora migliore per prendere il caffè, tutti noi italiani ci sentiamo pronti a rispondere pensando di conoscere la migliore replica a questa domanda.

Ognuno di noi sentenzierebbe che la cosa ottimale da fare è senz’altro bere un primo caffè appena svegli, per poterci garantire una buona carica di energia e cominciare con sprint la giornata e soprattutto non bere caffè dopo la pausa pranzo per evitare di passare la notte insonne.

Per quanto la maggior parte di noi creda in quanto sopra affermato, recenti studi hanno smentito clamorosamente questa affermazione.
Sembra infatti non vada affatto bene bere caffè appena svegli e di seguito vi spieghiamo il perché.

Lo studioso Steven Miller (neuroscienziato e ricercatore dell’University of the Health Sciences di Bethesda, Maryland – USA), neuropsicologo ed esperto in cronofarmacologia sembra abbia dimostrato che sia necessario attendere alcune ore dopo il risveglio per assumere la prima tazzina di caffè.
La motivazione sembra risieda nel cortisolo e nella sua produzione naturale, si tratta dell’ormone dello stress che ha il compito di tenerci svegli, attivi e all’erta. Pare che la maggior concentrazione di cortisolo sia tra le 8 e le 9 del mattino e assumere del caffè in questa fascia oraria sarebbe controproducente perché già il nostro corpo ha raggiunto in modo naturale lo stato di massima attenzione.

Dunque bere caffè in quel preciso momento porterebbe ad un sovraccarico di cortisolo che potrebbe sortire l’effetto contrario, lasciarci stanchi, ansiosi e magari, anche con un bel mal di testa. Mentre nella migliore delle ipotesi non sentiremo alcun effetto derivante dal caffè e proprio per questo vorremmo berne un’altra tazzina a distanza ravvicinata.

Quindi gli studi di Miller hanno dimostrato che l’ora migliore per bere caffè (e goderne appieno degli effetti benefici) è all’incirca dopo un’ora e mezza dal risveglio (secondo la nostra ipotesi precedente tra le 9,30 e le 11,30 del mattino) e poi di nuovo nel momento in cui si abbassa il livello naturale di cortisolo, ovvero tra le 13,30 e le 17,00.

Fermo restando che ognuno di noi ha caratteristiche uniche e reazioni differenti, vale comunque la pena fare una prova per verificare di persona gli effetti. Così potremmo bere un succo di frutta o una spremuta appena svegli e attendere un’ora e mezza prima di prendere il nostro primo caffè e testare se siamo più energetici e vitali.

E voi quando bevete il vostro primo caffè? Che effetto ha su di voi?

Scrivi una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi utilizzare questi tag e attributi HTML:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

diciannove − diciannove =