I segreti per gustare un espresso perfetto

I segreti di un espresso eccellente

 

L’Italia è uno dei tanti paesi nel mondo dove assaporare un buon caffè non è solo un momento di pausa e di svago ma un vero e proprio rituale che va compiuto con consapevolezza e cognizione di causa.

Quante volte ci è capitato di bere un espresso al bar o a casa di amici assolutamente imbevibile? Eppure apparentemente i gesti per fare un caffè sembrano semplici ed elementari. Esistono però piccoli accorgimenti e segreti che fanno la differenza tra un caffè che sa di bruciaticcio, senza schiuma e senza gusto e un espresso aromatico, ricco e cremoso.

Cercheremo qui di darvi alcuni consigli pratici su come realizzare l’espresso perfetto sia che abbiate una macchina del caffè con cialde o capsule sia una classica moka.

Partiamo da un elemento comune, qualsiasi sia lo strumento che utilizzate per avere un buon caffè: la scelta della giusta miscela. Intendiamoci, non esiste una combinazione giusta per tutti, dipende dai gusti personali.
Chi ama un caffè leggero e delicato sceglierà la miscela arabica, mentre chi preferisce un caffè corposo e forte sceglierà la miscela robusta. In ogni caso il nostro consiglio è di provare varie tipologie di caffè e diversi tipi di capsule o cialde per poter individuare in maniera univoca quale possa essere la più rispondente ai nostri gusti.

SE SI UTILIZZA UNA MACCHINA A CIALDE O CAPSULE

Utilizzare una macchina per preparare il caffè rende tutto il procedimento più semplice e veloce, in fondo queste sono alcune delle caratteristiche che rendono la macchina per caffè a capsule o cialde una scelta vincente: poca manutenzione e la semplicità di preparazione, tuttavia anche in questo caso esistono piccoli accorgimenti per ottenere un caffè eccellente.

Innanzitutto è importante tenere sempre pulita la propria macchina del caffè per evitare che residui possano compromettere la qualità dell’espresso. Si consiglia una pulizia accurata una volta alla settimana (anche se dipende dalla quantità di caffè che si fanno giornalmente), la parte a cui bisogna dedicare più attenzione è senz’altro il serbatoio dell’acqua che deve essere sempre pulito e riempito con acqua naturale possibilmente in bottiglia (per evitare accumuli di calcare nel serbatoio che possono alterare il gusto del caffè) a temperatura ambiente.

E’ sempre bene inoltre aspettare che la macchina del caffè raggiunga la giusta temperatura, di solito segnalata da una spia luminosa, magari nell’attesa possiamo mettere in atto un altro trucchetto che consiste nel riscaldare le tazzine, magari ponendole sotto un getto di acqua calda o disponendole direttamente sopra la macchinetta che riscaldandosi trasferisce parte del calore alle tazzine.

Infine si consiglia di utilizzare tazzine strette in fondo e larghe in cima, scoprirete che questi semplici accorgimenti contribuiranno a dare al vostro espresso un gusto unico e rinnovato.

I segreti per il caffè con la mokaSE SI UTILIZZA LA CAFFETTIERA

Anche in questo caso ci sono delle accortezze da rispettare come la giusta quantità di acqua e di caffè nel filtro.
L’acqua infatti deve essere sempre sotto la valvola mentre il caffè deve riempire tutto il filtro, facendo anche la classica montagnetta, ma, non va mai pressato, in quanto il rischio è di alterare il gusto del caffè.

In un secondo momento la moka viene posta sul fornello a fuoco basso e cosa molto importante va tolta dal gas prima che tutto il caffè sia salito questo per mantenere gli aromi principali del caffè.

Infine ricordatevi sempre di pulire la caffettiera senza utilizzare detersivi o mettendola in lavastoviglie.

Scrivi una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi utilizzare questi tag e attributi HTML:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

4 × 5 =